Cerchi un’alternativa al barbecue?? La bistecchiera elettrica può fare al caso tuo

0
Per ogni “carnivoro” che si rispetti in casa non può mai mancare una bistecchiera elettrica.

La bistecchiera elettrica altro non è che uno strumento per cucinare carne, grigliare le verdure o preparare ottimi panini senza però aver bisogno del barbecue, e, soprattutto, con la possibilità di farlo direttamente in casa.

Tipi di bistecchiere elettriche:

Esistono in commercio vari tipi di bistecchiere elettriche. Quale scegliere dipende molto dalle esigenze e dal proprio budget.
Un esempio di modello economico, ma allo stesso tempo efficiente, potrebbe essere quello che incorpora griglia, resistenza posta immediatamente sotto, e vaschetta per contenere i grassi di scarto prodotti durante la cottura della carne. La griglia funziona perchè la resistenza, sottoposta a tensione elettrica, si riscalda, producendo il calore necessario per la cottura della carne posta al di sopra della stessa.
Un’altra possibilità è scegliere un modello con piastre di tipo antiaderente, siano esse lisce o scanalate, secondo la necessità e a seconda del tipo di cibo che si vuole preparare.
Salendo di prezzo e di qualità si possono trovare poi bistecchiere dotate di termostato per regolare la temperatura di cottura, modelli con diversi tipi di piastre (ad esempio con pietra ollare, o in ghisa), fino ad arrivare ai più avanzati strumenti di grigliatura dotati addirittura di affumicatore, diffusore di vapore (per una cottura più morbida delle carni) o diffusore di aromi (per conferire alle stesse più sapore). Sul sito bistecchieraelettrica.com puoi trovare i migliori modelli di bistecchiere con rispettive recensioni e offerte aggiornate.

Come utilizzare la bistecchiera elettrica.

bistecchiera elettrica economicaBasta disporre di una presa di corrente. In molti modelli è sufficiente collegare la spina e aspettare che le piastre diventino calde, in altri si può regolare la temperatura desiderata tramite il termostato in dotazione, ed infine esistono altre tipologie, solitamente composte da griglia e vaschetta in alluminio sottostante, in cui bisogna semplicemente avere l’accortezza di versare dell’acqua nella vaschetta stessa, per far in modo di assorbire gli odori e gli eventuali fumi causati dai grassi delle carni.

Pulizia e manutenzione

La comodità di questo tipo di bistecchiere è che, oltre a dare un gusto inconfondibile ai cibi, sono anche estremamente semplici da pulire. Basterà aspettare che le piastre o le griglie siano completamente fredde, per poi smontarle e lavarle a mano con del semplice detersivo per piatti, o, laddove il modello lo permetta, metterle in lavastoviglie.
Per la vaschetta raccogli-grasso basterà smontare la griglia, rimuovere il recipiente, svuotarlo dei residui e lavarlo così come abbiamo detto per le piastre.
Per quel che riguarda, infine, la struttura esterna, servirà un semplice panno umido, al massimo associato all’uso di uno sgrassatore nel caso in cui lo sporco sia più intenso.

Esempi di utilizzo della bistecchiera elettrica

Che siate single che non sanno rinunciare ad una buona bistecca, o una compagnia di amici pronta a far festa, sicuramente la bistecchiera elettrica è un ottimo aiuto in cucina per preparare deliziosi pranzetti.

Ad esempio basterà affettare delle melanzane, delle zucchine o pulire dei peperoni, per fare una bella e buona grigliata di verdure miste, da associare magari a degli spiedini di carne o a degli involtini ripieni.
Oppure si potranno utilizzare queste stesse verdure grigliate per fare una parmigiana di melanzane, o degli involtini di zucchine (avendo pensiero di non lasciare a stomaco vuoto anche i nostri amici vegani).

Se poi siete degli amanti della carne, potreste passare dalla vostra macelleria di fiducia, prendere bistecche, salsicce, costine (e chi più ne ha più ne metta), far riscaldare la bistecchiera, e la cena è servita!

Quindi, se avete a disposizione in cucina una bistecchiera elettrica, la giusta fantasia e dei buoni ingredienti, è possibile accontentare qualsiasi tipo di palato, anche i più raffinati.

Share.

About Author

Leave A Reply